top of page
sfumagiusta.png

SOIA E FERTILITA' FEMMINILE: ESPLORIAMO LA RELAZIONE

Aggiornamento: 10 dic 2023

Il Ruolo della Soia nella Dieta Femminile


La soia è un alimento chiave nella nutrizione umana; e' molto utilizzato nella cucina tradizionale orientale e recentemente si è diffuso nelle diete vegane e vegetariane.

La soia è stata studiata per i suoi potenziali benefici per la salute, tra cui il supporto al sistema cardiocircolatorio e la prevenzione di alcune malattie croniche.

Gli alimenti a base di soia possono essere una buona fonte di proteine, sostituenti ideali per chi segue una dieta vegetariana o vegana.

Integrare la soia in una dieta ben bilanciata può essere vantaggioso per il benessere generale e la salute riproduttiva.




Fitoestrogeni nella Soia: Un Simile Ma Diverso


Il successo della soia dipende principalmente dalla versatilità e dalle presunte proprietà salutari degli alimenti a base di soia e dei suoi componenti.

Nel frattempo, la possibile influenza sul sistema endocrino, in particolare da parte degli ISOFLAVONI, ha sollevato preoccupazioni tra alcuni ricercatori.


La confusione riguardo ai possibili effetti della soia sulla fertilità nasce d fatto che la soia, ma non solo, contiene delle sostanze che assomigliano molto agli estrogeni, dette fitoestrogeni, che mitigano o rinforzano l'azione prodotta dagli estrogeni endogeni.


È risaputo infatti come un eccesso di estrogeni possa impedire l’ovulazione!


La soia oltre ad essere praticamente l'unica fonte di isoflavoni introddotti con la dieta umana, contiene numerose altre sostanze fitochimiche che hanno un effetto anti-ossidante.


La Soia e l'Ovulazione: Cosa Dicono gli Studi


Una meta-analisi, che ha analizzato 11 studi, ha dimostrato come l'assunzione di soia comporti una riduzione dei livelli ematici dell’ormone FSH, misurato durante il 3° giorno di ciclo mestruale; niente di simile invece è stato trovato per quanto riguarda la conta dei follicoli antrali e i livelli di ormone antimulleriano (AMH), indicatori molto più affidabili per quanto riguarda la riserva ovarica.


Uno studio del 2023 ha recentemente portato dati rincuoranti sottolineando come non ci siano evidenze che confermino un’associazione negativa tra soia e riserva follicolare.


Alcuni studi invece pare abbiano suggerito un'associazione positiva in particolare per chi soffre di problemi relativi alla fertilità mentre per le altre persone sembra non avere alcun effetto.


E' bene ricordare però che riserva follicolare e fertilità NON sono la stessa cosa e le variabili da tenere in considerazione che determinano il successo, inteso come gravidanza portata a termine, sono diverse e interagiascono in una dinamica complessa.


Conclusioni


La soia è un alimento nutriente e versatile che può essere parte di una dieta sana ed equilibrata.

Le preoccupazioni riguardo all'effetto della soia sulla fertilità femminile si basano principalmente sulla presenza di fitoestrogeni.

Tuttavia, gli studi scientifici attuali indicano che l'assunzione di soia, entro i livelli normali di una dieta bilaciata, non sembra influenzare negativamente l'ovulazione e la fertilità femminile a breve termine.


Non sappiamo invece dire con certezza quali possano esseri gli effetti più sul lungo termine.


Ad ogni donna quindi la sua porzione di edamame se lo desidera.



37 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

1 Comment


Brava articolo ben fatto ed articolato!

Like
bottom of page